MATRIMONIO NEL BOSCO
matrimonio nel bosco

MATRIMONIO NEL BOSCO: COME ORGANIZZARLO

 

Hai mai pensato ad un matrimonio nel bosco? La voglia di stare all’aria aperta, il senso di libertà e la profonda connessione con la natura, portano le nuove coppie a scegliere di sposarsi a cielo aperto.

La tendenza maggiore è quella del matrimonio nel bosco.

Saranno i ricordi di infanzia e lo spirito fanciullesco che vuole emergere, ma il fascino del bosco riporta sempre ad un luogo mistico.

Personaggi magici come fate, gnomi e folletti abitavano nella nostra fantasia di bambini dove anche l’impossibile diventava possibile.

 

Matrimonio nel bosco: La cerimonia

matrimonio nel bosco

La cerimonia nel bosco ha un significato molto profondo.

Il bosco, infatti, è un luogo ritenuto sacro fin dall’antichità. Così come il rito del matrimonio è una profonda connessione tra materia e spiritualità della coppia, anche nel bosco si respira questa forte unione.

Gli alberi con le loro radici sono fortemente aggrappati a madre terra ma la loro chioma si estende fino al cielo quasi a volerlo toccare.

Il bosco rappresenta anche il luogo del silenzio, il nostro posto introspettivo dove ritrovare serenità e pace.

Proprio per l’importanza di tutti questi significati, anche i riti devono essere in linea e in connessione con l’ambiente circostante. Tutto deve essere naturale e non artificiale.

 

Matrimonio nel bosco: Alcuni riti principali

 

  • Rito della sabbia

Questo rito consiste nel versare in un unico recipiente la sabbia portata dal futuro sposo e quella portata dalla futura sposa inizialmente in due contenitori diversi. Il rito della sabbia rappresenta l’unione di due vite in una sola e l’inizio di un percorso insieme.

Generalmente, nei riti simbolici, si usa sabbia colorata ma volendo rimanere fedeli all’ambiente in cui ci si trova, consiglierei di usare la sabbia naturale anche per una questione di etica e rispetto.

 

  • Rito dei nastri

Il rito dei nastri, definito in inglese handfasting, ha origini neopagane ed è riconosciuto civilmente in alcune parti degli Stati Uniti, in Gran Bretagna e in Irlanda.

Per questo rituale occorrono nastri colorati che simboleggiano i quattro elementi naturali: l’aria, l’acqua, il fuoco e la terra.

Saranno gli invitati ad avvolgere i polsi dei futuri sposi e invocare la protezione dei quattro elementi. In un’altra variante del rito, lo sposo lega il suo polso a quello della sposa invocando sempre la protezione.

 

  • Rito della Luce

Questo rito è molto significativo. Da sempre, la luce ha avuto molta importanza anche nei riti cristiani. Viene data una candela accesa allo sposo e una alla sposa.

Questa candela rappresenta la storia e il camino di ciascuno dei due sposi. Entrambi, con le loro candele accendono un cero più grande a simboleggiare l’unione delle due anime, delle due storie in una e l’inizio del percorso insieme.

È un rito molto bello ma se si vuole fare la cerimonia nel bosco, bisogna fare molta attenzione ai fuochi e spegnere il cero subito dopo la cerimonia.

 

  • Rito degli anelli

In questo rito, le fedi passano nelle mani di ogni invitato e ciascuno di loro trasmetterà un pensiero positivo, una preghiera o un augurio alla coppia. In questo modo gli anelli saranno ‘caricati’ dell’amore di tutti gli invitati prima di essere consegnati agli sposi.

  •  

Organizzare un matrimonio nel bosco non è così semplice e scontato. Si può scegliere un bosco pubblico e, in quel caso, occorre chiedere i permessi al comune di riferimento.

Il mio consiglio è di scegliere un bosco privato adiacente ad una location.

Questo perché non bisogna mai dimenticare il piano B perché se dovesse piovere (e ti garantisco che le stagioni ormai non fanno più testo), sarebbe un disastro e rischieresti di rovinare il tuo matrimonio. Immagini i tuoi invitati correre sotto un acquazzone in cerca di un riparo? Sono sicura che pensare a questa possibilità ti ha già fatto rabbrividire.

Avendo una location in linea con il contesto e lo stile del matrimonio, avrai la sicurezza di poterlo celebrare al chiuso, in caso di necessità.

Il  lancio del riso, che avviene solitamente a fine cerimonia, non è molto indicato al luogo. È consigliabile optare per dei semi di fiori che, trasportati dal vento, germoglieranno negli ambienti circostanti. Un’altra soluzione può essere quella di usare foglie di ulivo o semi di lavanda. Il profumo di questi ultimi rimarrà impresso nel ricordo dei tuoi ospiti anche dopo il matrimonio.

 

Matrimonio nel bosco: Le partecipazioni

 

Le partecipazioni più adatte per un matrimonio nel bosco sono quelle realizzate da una calligrafa su carta naturale. Questo tipo di scrittura riporta anche a ricordi emozionali del passato e ha sempre un grande fascino.

 

Matrimonio nel bosco: Il ricevimento

 

Per le ragioni che ti ho esposto sopra, è necessario avere una struttura che supporti il ricevimento sia in caso di bel tempo che di brutto tempo.

 

Il catering avrà bisogno di elettricità, di acqua e soprattutto di una cucina attrezzata per poter svolgere il suo lavoro al meglio. Ci sarà necessità di avere dei bagni a norma per gli invitati ed è importante che sia incluso anche un servizio di pulizia.

 

Il tragitto verso il luogo del ricevimento deve essere agibile per poter permettere ai camion dei fornitori di poter arrivare facilmente sul posto. 

Se la tua idea è quella di fare un matrimonio alternativo all’aperto, che sia una festa allegra e originale, puoi optare per i food truck.

 

Il food truck è una tipologia di camioncino itinerante (importata dalla California) che serve cibo da strada (da qui il nome), specialità regionali, etniche, orientali o pop come la pizza ma di prima qualità. Si possono allestire lunghe tavolate in legno all’aperto, dove far accomodare i tuoi ospiti per il consumo del cibo. Anche in questo caso è necessario poter contare su una struttura di supporto che possa accogliere tutti i tuoi invitati in caso di piano B.

 

Matrimonio nel bosco: L’allestimento

 

Il bosco non ha bisogno di grandi allestimenti. Per la cerimonia si possono usare delle sedie in legno e la coppia può posizionarsi ai piedi di un grande albero. Anche per il ricevimento occorrerà semplicemente valorizzare il contesto circostante. Quindi sì a elementi naturali, fiori di campo, foliage, tavoli e sedie in legno.

 

Matrimonio nel bosco: La musica

 

Per la cerimonia nel bosco, la musica più adatta è quella dell’arpa o del violino. Per il ricevimento si può optare per una musica più allegra e coinvolgente ma sempre nel rispetto dell’ambiente che ti ospita. Ricorda che il fornitore della musica avrà bisogno dell’elettricità per far funzionare alcuni strumenti.

 

L’abbigliamento per il matrimonio nel bosco

 

È importante che tu comunichi ai tuoi ospiti il tipo di abbigliamento più consono al luogo scelto. Abiti comodi e scarpe basse, anche per le signore, saranno la scelta ideale soprattutto se c’è da percorrere un pezzo di strada fino al luogo della cerimonia e/o del ricevimento. Se ti fa piacere, puoi prevedere tu delle calzature comode per tutti i tuoi ospiti, informandoti prima sul numero che portano oppure puoi comunicargli di portare un cambio scarpe. 

 

Ricordati di fornire ai tuoi ospiti antizanzare e dopo puntura. In questo modo si godranno la festa senza imprevisti incresciosi.

 

L’abito da sposa/sposo per il matrimonio nel bosco

matrimonio nel bosco

L’abito da sposa deve essere in linea con lo stile del tuo matrimonio nel bosco. Meglio un abito comodo e dalle linee morbide.

Negli ultimi tempi, anche gli stilisti propongono modelli e stoffe con materiali ecosostenibili. 

Anche l’abito da sposo deve essere in linea con lo stile e il contesto del matrimonio.



Scopri i miei consigli sulle tendenze degli abiti da sposa 2022



La torta adatta ad un matrimonio nel bosco 

 

La torta dovrà rispecchiare il mood dell’evento. Per il tuo matrimonio nel bosco sono particolarmente indicate le torte di frutta, le crostate o la naked cake cioè la torta nuda, senza rivestimento e farcita con crema. 

 

Le bomboniere per un matrimonio nel bosco

 

Per le bomboniere si potrà scegliere tra i prodotti enogastronomici come miele, vino, olio, aceto, marmellate fatte in casa o prodotti ecosostenibili come piante grasse, piante di aromi, oggetti piantabili, saponi artigianali.

 

Le esperienze da vivere in un matrimonio nel bosco in Italia e nel mondo

 

Proprio perché sempre più persone si sentono profondamente connesse con la natura, prendono sempre più piede pratiche come yoga bambini e yoga adulti da proporre come laboratorio nel grande giorno. 

Altre esperienze posso essere, ad esempio, un laboratorio per riconoscere le piante, i loro usi e i loro benefici o lo Shinrin-Yoku (o bagno di foresta), cioè l’immersione nella natura con i 5 sensi.

 

Quest’ultimo consente di far rilassare e lavare via lo stress accumulato nella vita di tutti i giorni. Lo Shinrin-Yoku oggi è annoverato tra le terapie preventive, infatti l’immersione nella natura ha effetti terapeutici comprovati in modi empirici e scientifici.

 

È dimostrato che l’immersione nei boschi e, più genericamente, il contatto con la natura, è in grado di abbassare le concentrazioni dell’ormone dello stress del corpo, di rinforzare il sistema immunitario, di regolare la pressione arteriosa, il battito cardiaco, di far scendere il colesterolo.

 

Uno studio del 2013 dell’università di Exeter, nel Regno Unito, ha portato addirittura a concludere che chi abita in aree verdeggianti è più felice.

Puoi trovare qualche altra informazione utile qui.

Spero di averti incuriosito e spero che queste informazioni ti siano utili. Se vuoi organizzare un matrimonio nel bosco in Lombardia e dintorni e approfondire o saperne di più, scrivimi a info@margievents.it o contattami attraverso il form che trovi nel sito.

 

 

 

 

Iscriviti alla newsletter

Ispirazioni e racconti dagli eventi che organizzo. Consigli importanti per il vostro grande giorno.